l'FBI e la contraffazione cinese

WASHINGTON - Venerdì l'FBI ha indetto un'inchiesta circa la vendita di componenti provenienti dalla Cina e venduti al governo degli Stati Uniti di cui l'FBI ha recuperato circa 3500 dispositivi contraffatti con un valore pari a 3,5 milioni di euro. L'operazione con il nome in codice Operation Cisco Raider,secondo alcune fonti a conoscenza dell'inchiesta il fenomeno della contraffazione componenti di rete potrebbe consentire agli hacker di accedere a basi di dati e altri dati sensibili governativi. L'FBI esclude comunque che i componenti incriminati possano rendere più vulnerabili i sistemi governativi. L'esistenza dell'operazione di contraffazione per il furto di dati è venuta in luce dopo che si è scoperto il portale www.abovetopsecret.com. L'FBI ha dichiarato che l'Operation Cisco Raider coinvolge 15 indagini in nove uffici dell'FBI e l'esecuzione di 39 mandati di perquisizione. I componenti incriminati sarebbero versioni pirata di Cisco Systems Inc router e switch, convertitori di interfaccia di rete e un vasto numero di schede di rete.

(notizia tratta da packet storm)

Sapevo di non dover comprare quei 2000 Cisco in offerta su ebay! :P LOL